Presentazione del servizio

Il nido è gestito dall’Associazione MARCONDIRONDELLO che è depositaria degli spazi e dell’amministrazione economica. La storia del servizio ha visto in prima linea un gruppo di genitori, che si sono costituiti poi in associazione, che ravvisata la necessità di uno spazio per i bambini ha portato avanti l’idea del progetto micronido, che da luglio 2010 è diventato micronido. Da giugno 2011 il micronido è struttura accreditata dalla regione Veneto con il punteggio di 100/100

I riferimenti normativi

L 1044/71; Lr 32/90; Lr 22/2002; Dgr 84. 

Micronido È un servizio educativo per l’infanzia d’interesse pubblico, organizzato per accogliere i bambini fino ai 3 anni d’età. L’organizzazione deve prevedere la permanenza del bambino con la possibilità di usufruire del pasto e del riposo. Purché siano strutturati spazi, distinti da quelli della restante utenza, nonché specificatamente organizzati per i lattanti, è possibile che il servizio accolga i bambini dai 3 mesi d’età.

Presentazione della struttura

La struttura del nido comunitario MARCONDIRONDELLO, comprende un’entrata in cui i bambini sono accolti e preparati al saluto ai genitori, due ampie sale giochi, la mensa e la cucina. Inoltre ci sono gli spazi di servizio ed i bagni per i bambini e per il personale. Un ampio giardino è stato concesso all’uso del nido.

Nelle sale giochi sono allestiti alcuni angoli tra i quali l’angolo morbido, quello della lettura, l’angolo dedicato ai lattanti, l’angolo dei tesori dedicato ai bambini fino ai 18 mesi, l’angolo del gioco rappresentativo, quello della musica, gli armadi aperti per il gioco libero, l’angolo delle attività grafiche e manipolative.

 

Indirizzo:

Nido Comunitario MARCONDIRONDELLO,

Fondamenta Navagero, 26 – 30141 Murano Venezia

 

Numeri utili: 041739599 (fax e tel.) 3293225528 (coordinatore)

E-mail: coordinatore@marcondirondello.it

Sito: www.marcondirondello.it 

Anno educativo: 2016-2017

 

Il Marcondirondello è aperto dal lunedì al venerdì

dalle 7.45 alle 17.00

Il numero posti pressa il micronido è 23.

Si prevede part time inferiore alle 5 ore.

I bambini sono divisi in tre fasce di età per meglio implementare il progetto educativo.

 

L’equipe è composta:

  • cuoca Elisabetta Zabeo
  • dada Lina Barbini
  • dada Patrizia Trevisan
  • educatrice Alessia Ferrarese
  • educatrice Francesca Turri
  • educatrice Daniela Armani
  • coordinatore Riccardo Stellon

Gli educatori affiancati dalle dada, si avvicendano nell’educazione e cura dei bambini secondo un rapporto numerico di uno a sei per i bambini fino ai dodici mesi e di uno a otto fino ai trentasei mesi.

RIFERIMENTI PSICO-PEDAGOGICI

Le scelte pedagogiche attuate presso il nido hanno diverse matrici ed origini. Mettiamo al primo posto le persone dei bambini, il loro bisogni evolutivi, le loro espressioni, le loro competenze e i loro bisogni di autonomia. L’idea di bambino competente ed attivo ed intraprendente dotato di grandi potenzialità in grado di essere accompagnato nella conquista della propria autonomia. 

In questa prospettiva ogni finalità educativa ha come punto di partenza la visione di uomo e di bambino che forma e dà motivazione ad ogni azione educativa. Scegliamo di partire da una visione personalista che pone al centro di ogni considerazione ogni persona “piccola” nella sua interezza e globalità. Questo significa pensare che ogni bambino per quanto piccolo è competente, e può interagire e diventare attore del proprio percorso evolutivo. Per questo motivo la socialità che vive al nido è orientata a accoglierlo rispettarlo, e l’azione educativa è volta a fornire strumenti per poter divenire uomo-donna.

PROGETTAZIONE EDUCATIVA

Il progetto educativo si articola in una serie precisa di azioni educative e didattiche. Queste nascono da un’attenta osservazione dei ritmi e dei tempi della conoscenza e della competenza di bambine e bambini. Il progetto educativo, specialmente nella parte didattica, prevede un continuo ciclo d’ideazione e ricerca di azioni, al fine di rendere le attività e le cure il più adeguate alla realtà delle bambine e dei bambini. Gli educatori con il lavoro di gruppo in equipe, s’impegnano a garantire un clima educativo accogliente, all’interno del quale ogni bambino ha l’opportunità di esprimere la propria storia personale fatta da percezioni, esperienze individuali, dialoghi, parole e idee. La progettazione educativo-didattica è elaborata trimestralmente dall’equipe del MARCONDIRONDELLO, ricercando con l’utilizzo della scheda di osservazione, obiettivi, mezzi, metodologie, verifiche su cu si snoda il progetto. A sua volta la stessa progettazione sarà resa operativa dalla predisposizione e realizzazione una programmazione flessibile e calibrata sulle mutevoli esigenze in età 0-3.

PROGETTAZIONE EDUCATIVA

Il progetto educativo si articola in una serie precisa di azioni educative e didattiche. Queste nascono da un’attenta osservazione dei ritmi e dei tempi della conoscenza e della competenza di bambine e bambini. Il progetto educativo, specialmente nella parte didattica, prevede un continuo ciclo d’ideazione e ricerca di azioni, al fine di rendere le attività e le cure il più adeguate alla realtà delle bambine e dei bambini. Gli educatori con il lavoro di gruppo in equipe, s’impegnano a garantire un clima educativo accogliente, all’interno del quale ogni bambino ha l’opportunità di esprimere la propria storia personale fatta da percezioni, esperienze individuali, dialoghi, parole e idee. La progettazione educativo-didattica è elaborata trimestralmente dall’equipe del MARCONDIRONDELLO, ricercando con l’utilizzo della scheda di osservazione, obiettivi, mezzi, metodologie, verifiche su cu si snoda il progetto. A sua volta la stessa progettazione sarà resa operativa dalla predisposizione e realizzazione una programmazione flessibile e calibrata sulle mutevoli esigenze in età 0-3.

 

Il MARCONDIRONDELLO offre:

  • PROGRAMMAZIONE elaborata in itinere che tiene conto dei bisogni espressi dai bambini e dalle famiglie; si suddivide in progettazione educativa e progettazione didattica con l’elaborazione di Microprogetti a scansione generalmente trimestrale.
  • AMBIENTAMENTO ciclico e sistemico, che permetta al bambino un distac­co dalla famiglia il più possibilmente sereno; si chiede la disponibilità dei genitori di 5 giorni minimo ad un massimo di 7 (comprese le visite).
  • AMBIENTE organizzato e pensato per rispondere ai biso­gni di autonomia, esplorazione, espressione, rassicurazione e socializzazione di ciascun bam­bino;
  • TEMPI organizzati in modo da permettere un’alter­nanza tra momenti di esperienze, di cura della persona, di esplorazioni libere e guidate in piccoli gruppi con coetanei e bam­bini più grandi.

GLI OBIETTIVI DELLA PROGETTAZIONE EDUCATIVA

L’idea di bambino competente ed attivo ed intraprendente dotato di grandi potenzialità in grado di essere accompagnato nella conquista della propria autonomia è sostenuta da azioni educative mirate all’interezza della persona, e quindi la capacità di sentirsi uno nella molteplicità dei contesti di vita, si individuano per bisogno di sistematicità, i seguenti due nuclei educativi:

EDUCAZIONE MOTORIO-PERCETTIVA E COGNITIVA l’obiettivo è accompagnare l’evoluzione della percezione, del pensiero, e della capacità di muoversi, fusi alla nascita si mostrano nella crescita.

Con questo obiettivo si intende sviluppare i seguenti ambiti educativi: educazione sensoriale; l’attività psicomotoria; lo studio delle proprietà fisionomiche degli oggetti; la situazione di problem solving; l’esperienza di narrazione ed il linguaggio; l’esperienza logica; e l’ educazione creativa.

EDUCAZIONE EMOTIVO-AFFETTIVA E MORALE-SOCIALE educazione allo sviluppo le risorse emotive, il riconoscimento verbale delle emozioni (gioia, meraviglia, fiducia del se ed autonomia, frustrazione e dolore), fino al loro controllo, il tutto inserito in una situazione sociale.

Con questo obiettivo si intende sviluppare i seguenti ambiti educativi: ambientamento del gruppo; elaborazione del distacco dal genitore; alimentare l’attività percettiva, motoria, fonetica; il riconoscere le emozioni; l’educazione morale; l’autocontrollo; l’autonomia psico-fisica: la socialità.

METODO EDUCATIVO

L’uso degli strumenti delle risorse costituiscono un metodo pedagogico che ha questi capisaldi: l’esplorazione e la ricerca, come metodo di analisi dei problemi; la vita di relazione fulcro di ogni azione educativa: la relazione è vera risorsa della persona; la valorizzazione del gioco come grande educatore luogo in cui le dinamiche umane si dipanano e si annodano, in cui si disegna e si costruisce l’immagine di sé; la mediazione educativa risorsa vera del cambiamento evolutivo dei bambini; l’osservazione come atteggiamento costante dell’adulto che vuole accompagnare il bambino ad una conoscenza di sé e del mondo più ampia; la programmazione chiave di volta che giuda il processo educativo; la verifica specchio che riflette ciò che il bambino ha imparato di sé.

MICRO-PROGETTI

Nell’ottica dello sviluppo globale del bambino, sono organizzati i Micro-progetti: percorsi particolari che riguardano i seguenti ambiti di espe­rienza (ambiti del fare e dell’agire del bambino): LA PERCEZIONE E IL MOVIMENTO, IL GESTO, L’IMMAGINE E LA PAROLA, L’AMBIENTE E LA SOCIETÀ, I PROBLEMI, LE PROVE E LE SOLUZIONI, L’IDENTITÀ E LA SOCIALITÀ, CRESCERE GIOCANDO.

LABORATORI

A seconda delle esigenze dei bambini e delle famiglie potranno essere attivati i seguenti laboratori: attività psicomotoria, immagine e creatività, giocattolo, i cinque sensi, scientifico, musicale, teatrale, multimediale.

PROGETTO DI CONTINUITA’

Il progetto di continuità con la scuola dell’infanzia Principessa Maria Letizia dell’istituto comprensivo statale UGO FOSCOLO sarà attivato già da settembre 2013.

VALUTAZIONE E DOCUMENTAZIONE

I progetti e le attività sono valutati e comunicati nell’ottica dei prin­cipi di responsabilità, coerenza, efficacia ed efficienza auspicati dalla normativa sull’autonomia scolastica. Settimanalmente l’equipe degli educatori programma e verifica gli interventi educativi proposti per ridefinirli o ampliarli. Settimanalmente sono effettuate alcune osservazioni mirate su ciascun bambino, per rilevarne i bisogni, decidere l’intervento e verificarne l’esito. Sono previsti colloqui con ciascun genitore nel corso dell’anno e ogni volta che se ne ravvisi la necessità.

Sono previste riunioni di verifica del percorso durante l’anno.

Saranno somministrati vari questionari per conoscere il grado di soddisfazione dei genitori. Disponibilità all’entrata di un modulo di reclami. La documentazione on line è strumento per facilitare la valutazione da parte degli utenti della implementazione del progetto.

Il sito www.marcondirondello.it oltre a dare le informazioni sulla struttura ha l’obiettivo di diventare una finestra aperta sul micronido, di coinvolgere i genitori nella vita dell’associazione. I genitori possono scaricare le foto delle attività e vedere la realizzazione stessa del progetto educativo.

IL MONTE ORE SETTIMANALE E I COSTI

La nostra struttura offre un’organizzazione settimanale di 46 ore divise in 5 giorni. La compresenza degli educatori è garantita da un minimo di 7 a un massimo di 9 ore al giorno.  L’attività educativa è caratterizzata da interventi semidiretti che nelle ore di compresenza sono implementati.

In particolare

  1. full-time per 306€ + 5.50€ a pasto
  2. part-time mattina per 237€ + 5.50€ a pasto
  3. part-time pomeriggio per 237€ + 5.50€ a pasto
  4. i pannolini a carico della famiglia verranno forniti dal nido con un costo che varia dai 0,25€  a 0,33€ per pannolino.

NB: VIENE RICHIESTO IL PAGAMENTO ANTICIPATO DI 3 MESI.

in oltre

  1. Il prolungamento occasionale di orario part-time per le famiglie che ne fanno richiesta. (10€)
  2. La possibilità di portare i bambini prima dell’orario di entrata.
  3. La possibilità di far accompagnare a casa il bambino. (previa organizzazione, 15€)
  4. La possibilità di portare i bambini al nido il sabato mattina. (previa organizzazione)

 

LA GIORNATA TIPO

  • 7.45: apertura
  • 8.00-9.00: entrata e accoglienza dei bambini
  • 9.00-9.45: merenda
  • 9.45-11.00: gioco/attività orizzontale
  • 11.00-11.15: gioco/attività verticale
  • 11.15-13.00: pranzo,
  • 12.00- 13.00 uscita part time mattino (fino 12.30), entrata part time del pomeriggio (dalle 12.30)
  • 13.00-15.00: riposo
  • 15.00-16.00: gioco/attività verticale
  • 15.30-16.00: merenda
  • 16.00- 16.45: uscita

CALENDARIO di chiusura, feste e riunioni.

Eventuali chiusure saranno comunicate alle famiglie con il debito anticipo.

Il servizio rimarrà chiuso per tutto il mese di Agosto 2017, nel mese di Luglio potrebbe esserci una riduzione del servizio, a seconda del numero di presenze di bambini garantite (almeno il 50%) tramite un sondaggio che verrà fatto nel mese di marzo 2017.

Modalità di compilazione del modulo di iscrizione in lista di ambientamento. 

Le domande dei bambini sono accolte per l’ordine cronologico di arrivo. Per iscrivere ogni bambino al micronido MARCONDIRONDELLO i genitori o chi ne fa le veci devono compilare una sola domanda di AMBIENTAMENTO. Il bambino in oltre deve aver compiuto il secondo mese di vita. Il modulo va compilato esclusivamente on-line nel sito http://www.marcondirondello.it

Le regole per la gestione della lista di ambientamento sono le seguenti:

  1. La chiamata per l’ambientamento del bambino all’interno del micronido MARCONDIRONDELLO avviene dal compimento del 3° mese.
  2. Il coordinatore avvisa la famiglia, tramite telefono o mail certificata, della disponibilità del posto di ambientamento.
  3. Nel caso di non reperibilità della famiglia, sarà inviata una raccomandata o un’e-mail certificata per avvisare della disponibilità d’inserimento del bambino; se entro 10 giorni dall’invio la famiglia non desse risposta, si contatterà il successivo nominativo in lista.
  4. Nel caso in cui, alla chiamata per l’inserimento, sia presentata richiesta di posticipo, per qualsiasi ragione, il richiedente dovrà pagare comunque la retta o verrà collocato alla fine della lista.
  5. Dopo l’accettazione del posto, la famiglia avrà 5 giorni lavorativi di tempo per provvedere alla firma del contratto e al pagamento della retta.

Nel caso di rinuncia al posto è necessario che la famiglia provveda ad inviare comunicazione scritta tramite raccomandata al seguente indirizzo: Micronido MARCONDIRONDELLO fdm. Andrea Navagero, 26, 30141 Murano – Ve, o via fax al numero 041739599 o e-mail a coordinatore@marcondirondello.it Nel caso non pervenisse alcuna lettera di disdetta, il posto in graduatoria decadrà automaticamente dopo 5 giorni dalla rinuncia verbale.